Laboratorio di ecofisiologia e biometeorologia

 

Il laboratorio di ecofisiologia e biometeorologia è specializzato nello studio di flussi di gas serra e composti volatili organici tra la biosfera e l'atmosfera e nell'analisi dell'ecofisiologia della vegetazione in risposta a stress biotici e abiotici.

 

Il laboratorio svolge le seguenti attività:

- Applicazione di tecniche micrometeorologiche (eddy covariance e misura del gradiente) per lo studio dei flussi di CO2, CH4, O3, NOx, PM e VOC a livello ecosistemico. Il principale sito sperimentale è localizzato nella tenuta presidenziale di Castel Porziano, in un bosco mediterraneo caratterizzato dalla dominanza di Olmo.


dsc_0149_web_640   dsc_0962_web_640   licor_7700_e_sonico_web_640   dsc_1490_web_640   20130807_141342_web_640 

 

- Modellizzazione delle interazioni pianta-atmosfera in risposta ai cambiamenti climatici e agli inquinanti adottando un approccio multi-strato e algoritmi basati su processi fisiologici. Lo scopo principale è lo sviluppo di uno strumento per la gestione del verde urbano (foreste urbane, parchi,  alberature stradali) che stimi l'ammontare di inquinanti (ozono, ossidi di azoto e particolato) sequestrati dalla vegetazione e li quantifichi come servizi ecosistemici.

- Applicazione di tecniche di telerilevamento per l'analisi dell'uso del suolo. In quest'ambito è stato sviluppato un prototipo software (Forest01) per la perimetrazione automatica del bosco su base dati LIDAR (Light Detection and Ranging ).

 

Staff:

  • Dott. Silvano Fares (Ricercatore responsabile del laborario)

  • Dott. Luca Salvati (Ricercatore)

  • Sig. Filippo Ilardi (Tecnico)

  • Sig. Tiziano Sorgi (Tecnico)

  • Sig. Valerio Moretti (Tecnico)

  • Dott.ssa Flavia Ranalli (Dottorando)

  • Dott.ssa Flavia Savi (Dottorando)

  • Dott. Alessandro Alivernini (Assegnista di ricerca)