Relazioni agricoltura e ambiente

L’importanza della protezione del suolo come punto fondamentale nella protezione dell’ambiente e della salute umana è ormai riconosciuta a livello sia internazionale che comunitario.
Nel 2002 la Commissione Europea ha adottato la Comunicazione COM (2002) 179: “Verso una Strategia Tematica per la Protezione del Suolo” e successivamente, il 22 settembre 2006, ha proposto una direttiva specifica sulla protezione del suolo COM (2006) 232 che, una volta adottata, rappresenterà una tappa fondamentale di un percorso di acquisizione di consapevolezza a livello internazionale, dell’importanza di proteggere il suolo dalle diverse minacce che ne minano l’integrità e la funzionalità.
Queste minacce sono: l’erosione; la diminuzione di materia organica; la contaminazione locale e diffusa; l’impermeabilizzazione (compreso il consumo di suolo dovuto agli insediamenti umani e alle infrastrutture); la compattazione; la diminuzione della biodiversità; la salinizzazione; le frane e le alluvioni (esondazioni). La condizionalità rappresenta oggi la principale politica comunitaria che pone fra i suoi obiettivi prioritari la difesa e la valorizzazione del ruolo dei suoli agricoli.

Dopo anni di cattivo uso del suolo i danni arrecati possono essere di tale di entità da essere fortemente evidenti sia in termini di perdita dell’elemento suolo (affioramento di strati profondi indesiderati), sia di diminuzione di fertilità (calo di produzione), di modificazione del paesaggio (impantanamenti, modificazioni morfologiche), di biodiversità (diminuzione delle specie appartenenti alla microflora e alla fauna tellurica).

Le funzioni ambientali esercitate dal suolo sono molteplici e possono essere elencate come segue:

  • produzione di biomassa come base di approvvigionamento di sostanze alimentari per l’uomo e per gli animali, di produzione di fibre, di legname e di altri materiali utili;
  • produzione di prodotti di qualità attraverso una fertilità assicurata da particolari tipologie pedologiche;
  • esplicazione di funzioni di filtro, di tamponamento e di trasformazione di materiali e sostanze diverse in funzione della protezione e la qualità delle acque delle falde
  • regolazione della stabilità di interi paesaggi e di bacini imbriferi
  • habitat biologico e riserva genetica
  • base fisica per insediamenti umani, insediamenti produttivi e infrastrutture
  • fonte di approvvigionamento di materie prime
  • luogo e mezzo di conservazione e tramite di accesso a giacimenti paleontologici ed archeologici di fondamentale significato culturale.

I temi di ricerca del CRA-RPS affrontano degli studi di approfondimento su una parte di queste tematiche, in particolare su:

  • Modellazione di indicatori agro-ambientali a supporto delle politiche a scala nazionale e regionale: studi rivolti a individuare gli indicatori di qualità dei suoli (Progetto Atlante di indicatori della qualità del suolo)
  • Monitoraggio degli ecosistemi agro-forestali: monitoraggi di medio-lungo termine su scala locale e/o nazionale per seguire il comportamento di alcuni parametri agro-forestali in relazione all’evoluzione delle caratteristiche del suolo (BIOENEL, CO.NE.CO.FOR., Fut.MON);
  • Relazioni agricoltura-ambiente ed implementazione della normativa nazionale ed internazionale: studi e relazioni di supporto al MIPAAF per l’aggiornamento metodologico e legislativo sul suolo con trasferimento dei risultati delle ricerche svolte (RAAM-RAAM2)
  • Monitoraggio a scala nazionale della efficacia delle norme per il mantenimento delle Buone Condizioni Agronomiche e Ambientali (standard BCAA) della Politica Agricola Comune Europea (PAC) (progetti EFFICOND e MO.NA.CO. in preparazione)
  • Biocarburanti e colture da biomassa: studi e ricerche atte a recuperare e/o valorizzare le biomasse di scarto a fini energetici (Progetto BIOSEGEN).

Progetti di ricerca

Settore: Modellazione di indicatori agro-ambientali a supporto delle politiche a scala nazionale e regionale

Settore: Monitoraggio degli ecosistemi agro-forestali

  • Biomonitoraggio delle colture agricole nell'area del Comune di Tarquinia - BIOENEL

    Responsabile: Trinchera Alessandra - alessandra.trinchera@entecra.it - 06 700 5413 - 222

Settore: Relazioni agricoltura-ambiente ed implementazione della normativa nazionale ed internazionale

Settore: Efficacia delle norme per il mantenimento delle Buone Condizioni Agronomiche e Ambientali (standard PAC)

  • Efficacia delle norme di condizionalità sulla sostanza organica, la fertilità biologica e la capacità di ritenzione idrica. Implementazione degli indicatori EFFICOND nella Rete Rurale Nazionale - I e II annualità - EFFICOND

    Responsabile: Dell'Abate Maria Teresa - mariateresa.dellabate@entecra.it - 06 7005413 205

Settore: Biocarburanti e colture da biomassa

  • Valorizzazione dei sottoprodotti della filiera del biodiesel - EXTRAVALORE

    Responsabile: Bardi Laura - laura.bardi@entecra.it - 0112257281